L’intelligenza di sciame contro il coronavirus

La vera fase che dovremmo vivere, ora più che mai, è quella della responsabilizzazione. La lotta contro il virus passa attraverso la lotta alla deresponsabilizzazione, ci serve ora più che mai una intelligenza sociale, protettiva e produttiva, una intelligenza di sciame. Una intelligenza che nasca dal singolo ma che sia funzionale alla salvaguardia dell’intero gruppo.
Un bene solo per il singolo non è mai un bene collettivo. Anzi di solito accade qualcosa di male. Attraverso ognuno di noi deve passare un vantaggio per tutti. Mors tua vita mea non è più un paradigma accettabile, la vita mia, di ognuno di noi, passa anche e sopratutto attraverso la vita degli altri. Bisogna realizzare che viviamo e interagiamo in continua connessione e dal destino, e da una singola azione, di uno può dipendere il destino di tanti e addirittura dell’intero sciame. Ora più  che mai è la fase della responsabilizzazione personale.
Dal “People”  impersonale bisogna concentrarsi sul “Person” e alla responsabilità sociale di ognuno di noi.
Dobbiamo essere noi, prima di tutto, il cambiamento che vogliamo negli altri, per dirla alla Gandhi.
Troppe volte ci siamo deresponsabilizzati scaricando colpe, individuando colpevoli e cercando alibi per non assumerci la responsabilità dei nostri singoli comportamenti e degli effetti sugli altri.
Giuseppe Melillo
By | 2020-05-18T10:14:35+00:00 18 Maggio 2020|Categories: News|0 Commenti